UN SALTO NEL DESERTO

Tehran – Kerman – Shiraz – Yazd – Isfahan

Durata

12 giorni

Prezzo

A partire da 1500 euro

Zona

Persia Centro Est

Periodo Consigliato

Primavera, Autunno,Inverno

Un salto nel deserto coniuga cultura e avventura: da un lato ripercorre le meraviglie storiche, architettoniche e culturali dell’Iran, come la magnifica Persepoli, l’antica capitale dell’impero con la Necropoli e Isfahan, definita la “città dell’amore e dei fiori”. Dall’altro propone un “salto” nel Lut, un’escursione nel deserto; suggestiva è l’esperienza di una camminata nel deserto alle prime ore dell’alba

GUARDA LE FOTO

I viaggi sono organizzati direttamente da PrimaVia

DETTAGLI DEL TOUR

GIORNO 1 - TEHRAN

Partenza da Milano col volo di linea, arrivo a Tehran. Sistemazione in albergo. Tehran è la capitale dell’Iran, situata nel nord del paese, ai piedi dei monti Alborz, con 1200 m di altitudine con 12 milioni di abitanti.

Tehran ospita quasi la metà delle attività industriali del paese, soprattutto legate al settore automobilistico, delle apparecchiature elettriche ed elettroniche, delle armi, del tessile, dello zucchero, del cemento e dei prodotti chimici.

GIORNO 2 - TEHRAN

La giornata è dedicata alla visita di Tehran e alla conoscenza delle sue radici storiche e culturali. Prima tappa è il museo Nazionale, si prosegue con il palazzo Golestan e il museo dei Tappeti, coloratissimi e pregiati, ed il sentiero Darband.

E’ possibile modificare e sostituire le tappe con alcune possibili alternative quali, il Museo di Gioielli, il Complesso di Sa’d abaad Khanaat carvanserraglio, la torre di Toghrol, la Torre di Milad o la camminata serale su ponte Tabiat.

Il pernottamento è a Tehran.

GIORNO 3 - TEHRAN / KERMAN

Partenza per Kerman dall’aeroporo IKA.La visita della città comprenderà in particolare: Complesso di Ganj Ali khan (Bazzar, caravanserrario, hammam) ‐ mosqea Jome.

E’ una delle città più antiche dell’Iran ed è da sempre un importante centro sulle vie del commercio che attraversano l’Asia, fondata probabilmente agli inizi del III secolo D.C. da Ardeshir I, l’iniziatore della dinastia Sasanide.

Il tour include, inoltre la visita a Naghshe Rostam. Il pernottamento è a Kerman.

GIORNO 4 - MAHAN / SHADAD

Partenza verso Shahdad per una escursione nel deserto del Lut, poi si ritorna verso Mahan dove visiteremo: il Giardino del Principe o Shazdeh (Patrimonio Dell’Umanità), il Mausoleo di Shah Nematolah Vali e a fine giornata andremo a Kerman. Pernottamento in albergo.

Shazdeh Giardino (significa Giardino del Principe) è un giardino persiano storico situata vicino (6 km da) Mahan nella provincia di Kerman.

Il giardino è 5,5 ettari con una forma rettangolare. Si compone di: una struttura d’ingresso, di una porta all’estremità inferiore e una struttura residenziale di due piani all’estremità superiore. La distanza tra questi due è ornata da fontane d’acqua che sono originate dalla pendenza naturale del terreno.

GIORNO 5 - MEIMAND-PASARGAD

Prima colazione e ci dirigiamo verso la regione Fars per poi raggiungere Shiraz. Sulla strada visiteremo villaggio Meimand e

Proseguiamo verso Passargad a salutare il Ciro, fondatore dell’Impero persiano visitando la sua tomba.

Pernottamento in una casa locale vicino a Pasargad.

 

Meimand: si trova tra Shahre Babak e Rafsanjan. Una delle particolarità di questo villaggio, è che tutte le abitazioni e tutti i luoghi pubblici sono troglodite. Il villaggio risale al 3° millenio a.C. e nelle montagne di Meymand; si sono scoperti dei disegni rupestri risalenti a circa 9000/12000 anni fa. La popolazione del villaggio, essendo nomade viaggia all’alternarsi delle stagioni e vive soprattutto d’allevamento. Contrariamente agli altri nomadi del paese che si muovono due volte all’anno, i nomadi di Meimand si muovono tre volte. In pieno inverno restano nelle grotte, in primavera vanno nei campi agricoli e nei giardini. In estate ed in autunno, vivono negli ovili.

GIORNO 6 - PERSEPOLI - NECROPOLI

Dalla colta e raffinata Shiraz, ci spostiamo a Persepoli, affascinante capitale dell’antica Persia.

Nel pomeriggio visiteremo Cittadella di Karim khan Hammam e il bazar di Vakil. Il pernottamento è a Shiraz.

Persepoli fu una delle cinque capitali dell’impero Achemenide (le altre erano Babilonia, Ecbatana, Passargad e Susa). È situata a circa cinquanta chilometri a nord dell’attuale città di Shiraz nella regione di Fars. La costruzione della città iniziò nel 520 a.C. sotto Dario I e durò quasi settant’anni. Il complesso non fu mai terminato a causa dell’invasione di Alessandro Magno. L’imponente architettura fungeva da impressionante spauracchio per coloro che visitavano la città. Non fu mai una residenza permanente: il suo scopo era quello di ospitare le celebrazioni del nuovo anno: solenni processioni composte dai rappresentanti dei paesi tributari. Avvenivano a marzo.

GIORNO 7 - SHIRAZ / YAZD

Dedicheremo mezza giornata alla visita di Pasargad e alla tomba di Ciro il Grande. Si continua verso il centro del paese , la nostra destinazione è Yazd che ospita la più grande comunità di seguaci di Zoroastro.

In giornata si visita: Pasargad e a Yazd, la Torre del silenzio.

Il pernottamento è a Yazd.

GIORNO 8 - YAZD

La visita comincia con la parte storica della città e visiteremo in particolare: il complesso di Amir Chakhmaq ‐ il Bazar e la moschea del Jameh ‐ il Quartiere di Fahadan e la Prigione di Alessandro ‐ la Cupola di 12 Imam ‐ il Tempio del fuoco. Il pernottamento è a Yazd.

E’ il capoluogo dell’omonima regione iraniana e un centro importante dello Zoroastrismo.  Yazd è situata in un’oasi fra i deserti del Dasht‐e Kavir e del Dasht‐e Lut. La città è chiamata “la sposa del Kavir” per la sua posizione, in una valle fra lo Shir Kuh. La montagna più alta della regione (4075 m) e il Kharaneq. Yazd presenta un’architettura unica. È nota per l’artigianato di prima qualità, produce soprattutto tessuti di seta e prodotti dolciari.

GIORNO 9 - NAEIN / ISFAHAN

Prima di partire per Isfahan passiamo da Naein. Vedremo: la Mosquea del venerdi.

Naein è il centro dell’arte dei tappeti, della ceramica e della letteratura.
Si continua il viaggio verso Isfahan e all’arrivo in città visitiamo: i Vecchi ponti sul fiume Zayande rud (Si‐o seh pol – pol‐e khaju). Cene e pernottamento ad Isfahan.

GIORNO 10 - ISFAHAN

L’intera giornata è dedicata alla visita della città: comincia con la stupenda piazza centrale di Naqsh Jahan, denominata “Immagine del Mondo” come l’aveva definita lo scià Abbas il Grande. La visita della Piazza Naghsh‐e‐Jahan (Patrimonio Dell’ Umanità): Moschea dello Scià ‐ Moschea dello Sceicco Lotf Allāh ‐ Palazzo Chehel Sotun Palazzo reale Ali Qapu.

La città di Isfahan è ben nota per le bellezze architettoniche e per i suoi giardini pubblici. Grazie ai suoi mosaici dipinti a mano e alla magnifica piazza, è considerata una delle più belle città del mondo. E’ nota per i suoi bei tappeti, per i coloratissimi tessuti e per l’acciaio di filigrana d’argento. La piazza ospita le testimonianze architettoniche più maestose del mondo islamico. E’ il centro di gravità dei principali monumenti della città: è circondata dalla moschea dello Sceicco Loft Allāh, dalla moschea dello Scià, dal palazzo reale Ali Qapu e dal Bazaar di Gheisarie. La piazza Naqshe Jahan fu registrata nella lista del patrimonio culturale nazionale nel 1935 e nella lista del patrimonio culturale mondiale dell’UNESCO nel 1979. E’ la seconda piazza più grande del mondo dopo quella di Pechino.

GIORNO 11 - ABIANEH / KASHAN

Dopo colazione si parte per l’oasi di Kashan.Durante il viaggio si visiterà il peculiare villaggio di Abianeh. Visiteremo il Giardino Fin Kashan (Patrimonio Dell’Umanità), la Case storiche di Borujerdi e la Moschea di Agha Bozorg. Il pernottamento è a Kashan.

Abianeh è un villaggio di montagna vicino a Natanz nella provincia di Esfahan. E’ patrimonio storico dell’UNESCO. Il borgo si caratterizza per il colore ocra delle case, caratteristica legata alla presenza di minerali come l’ossido di ferro nel terreno. Le case sono costruite con mattoni crudi, ottenuti da un impasto di acqua, paglia e terreno argilloso. Il paese è noto anche per i colorati costumi tradizionali indossati dalle donne, le cui origini sono molto antiche. Una fortezza sassanide domina il borgo.

Kashan è il capoluogo dell’omonima provincia, situata nella regione di Esfahan. E’ la prima di una serie di grandi oasi lungo la strada che porta da Qom a Kerman al margine dei grandi deserti centrali dell’Iran. Il suo nome deriva dalla parola “kashi” che significa piastrella, denominazione assunta grazie all’intensa produzione della piastrella invetriata. Altre attività produttive sono quella della ceramica, dei tappeti e tessuti, in particolare del velluto e di profumi, come l’acqua di rosa

GIORNO 12 - PARTENZA PER ITALIA

Partenza per Italia.

ALBERGHI

PREZZI

PERSONE

Alberghi 3 e 4 stelle
A partire da 1500 euro
Per persona in un gruppo da 15
 
Alberghi 4 e 5 stelle
A partire da 1570 euro
Per persona in un gruppo da 15
       
Servizi primavia iran

POTREBBE INOLTRE PIACERTI

Anima della Persia 8 giorni

Un salto nel deserto 12 giorni

Giro nella Storia Persiana 16 giorni

Il fascino della natura del sud 12 giorni

PRIMAVIA

  •   Via Ruggero di Lauria 15, Milano

  •    Tel/Fax: (+39) 02 39443696

  •    Mobile: (+39) 3271767707

  •     Mail: info@primavia.it

              

CONTATTACI

Privacy & Cookie Policy | Disclaimer | Help

© Copyright 2016 - PrimaVia S.r.l. | P.IVA: IT08790080967